Sicilia Orientale: giardini segreti e natura 16-23 aprile 2020

Programma di viaggio

Una settimana lenta ma densa di esperienze indimenticabili in questa terra tanto dolce quanto aspra è la potenza della sua natura.

Un viaggio itinerante nell’intimità dei giardini privati e nascosti lungo la costa orientale di Sicilia sulle orme di Ettore Paternò che da appassionato vivaista iniziò il movimento dei grandi giardini di Sicilia negli anni’50. Da Catania a Noto, fino all’estremo Sud dell’Isola. Leggi introduzione.

Se vi fa piacere sapere qualcosa in più su questi luoghi, vi invito a leggere il diario di viaggio del 2018 a questa pagina.

GUARDA IL VIDEO

PROGRAMMA 

16 aprile 2020 Ritrovo in aeroporto di Catania alle ore 10,30

Partenza per visitare il bellissimo giardino di Ettore Paternò, appassionato vivaista e paesaggista di Catania che influenzò e guidò il movimento ‘giardinifero’ Siculo nel secolo scorso. Oggi curato dalla gentilissima Barbara Notarbartolo, nuora del compianto Paternò, il giardino di palme e succulente sta riprendendo l’originario splendore.

Da qui proseguiremo per il nostro alloggio, La Carrubbazza, una masseria del ‘700 sempre rimasta nelle mani dell’antica famiglia Battiati, ed una delle più belle dimore di Catania.

Dopo un leggero snack sulla terrazza panoramica, andremo a passeggiare nella bellissima Acireale, faremo visita alla famiglia del Cav. Pennisi nel loro giardino centenario che ospita le phoenix reclinata più belle di tutta Italia oltre ad essere in generale uno luogo di grande raffinatezza e accogliente bellezza.

Finiremo al giornata con una cena nelle bella Acireale.

17 aprile Stamattina andremo a visitare la bellissima città di Catania, Il centro storico è un monumento barocco, con qualche ricordo Saraceno. Anche nella sua decandenza, è viva, pulsante, piena di gioventù, multietnica, pacifica, allegra, e piena di gioielli ben nascosti come in uno scrigno. 

Visiteremo un antico palazzo, passeggeremo nella zona del famoso mercato, assaggeremo le prelibatezze locali e finiremo con una visita al Giardino Botanico.

Nel pomeriggio ci arrampicheremo (con il pulmino) fino a Valverde in località Paradiso, dove le amiche Giulia con la figlia e la nuora ci ospiteranno nel loro bellissimo giardino con vista sul golfo di Catania – una meraviglia costruita sul bordo din un antico cratere vulcanico, ricco di piante esotiche ma anche di agrumi, con la peculiarità di essere un giardino fatto per essere vissuto davvero E’ il giardino di casa, ed ogni zona viene vissuta con allegria. Finiremo la giornata con una semplice ma prelibata cena in famiglia.

18 aprile Oggi andremo ad esplorare la bellissima Taormina. Entrando da Porta Nord passeggeremo lungo il corso, alla scoperta delle meraviglie di questa cittadina antichissima che ha stregato ogni civiltà. Vedremo il teatro antico ed il suo panorama, palazzo Corvaja, Piazza Duomo, fino alla Villa Comunale con il bellissimo giardino della Lady scozzese in fuga dall’amante Edoardo VII erede al trono. Finiremo la visita di Taormina all’Isola bella.  Rientrando ci fermeremo al giardino della fondazione Radicepura, grande esempio di ri-educazione al verde per l’Isola siciliana.

19 aprile Oggi partiremo per andare a sud, dove, dopo un’ora di macchina saremo catapultati in una realtà del tutto diversa, nel favoloso mondo della Principessa Miki Borghese al Biviere, giardino costruito con passione e lungimiranza sulla bonifica di un lago. Oggi virtuosa azienda agricola, avremo modo di scoprire cosa si cela dietro i più buoni agrumi biologici di Sicilia. Proseguiremo il nostro viaggio verso Noto, dove avremo il pomeriggio e la serata liberi per esplorare, e fare shopping.

20 aprile Oggi andremo a scoprire il magnifico parco di Vendicari. Passeggeremo fino alla spiaggia di Calamosche prima di andare alla famosa tonnara. A pranzo faremo una tipica degustazione (pranzo nuziale :-))  all’agriturismo del Parco. Nel pomeriggio andremo alla bellissima Marzamemi prima di rientrare alla bellissima città barocca di Noto, passando per il suo cimitero monumentale.

21 aprile  Oggi partiremo alla volta di Ragusa Ibla, dove passeggeremo prima alla cava d’Ispica con una guida botanica, visiteremo il giardino Ibleo e avremo modo di ammirare la bellissima architettura barocca. Proseguiremo fino a Modica dove saremo ospiti della famiglia Statella a Villa Spaccaforno. Un raro esempio di eleganza Modicana, una villa antica circondata da uno squisito giardino fatto da Ettore Paternò negli anni 2000 e tenuto con grande amore dalla famiglia che ci accoglierà per un rinfresco. Proseguiamo fino a Sampieri dove alloggeremo per le prossime due notti.

22 aprile Oggi ci regaleremo una vera giornata lenta in stile siculo. Al mattino passeggeremo nella campagna circostante il nostro alloggio – tra el campagne più ricche di fiori spontanei mai visti. proseguiremo per una piacevole passeggiata sulla costa di Sampieri fino a raggiungere la fornace abbandonata (Montalbano). Dopo pranzo ci sposteremo nella bellissima Scicli – il vero gioiello barocco sconosciuto del Ragusano, sede della famosa sede del commissariato di Vigata nella serie di Montalbano, scrigno di palazzi bellissimi e artigianato di qualità.

23 aprile oggi lasceremo la nostra amata punta meridionale dell’isola per tornare verso Catania. A Villasmundo ci fermeremo in quello che si può definire, senza dubbio, il più bel giardino di Sicilia – dei Marchesi di San Giuliano. Sarete riaccompagnati una aeroporto alle ore 16,15 per i voli di rientro.

COMPATIBILE CON VOLI:

EASYJET VENEZIA CATANIA 16-23 APRILE

RYANAIR BOLOGNA CATANIA 16-23 APRILE

EASYJET MALPENSA CATANIA 16-23 APRILE

COSTO DEL VIAGGIO Calcolato su 8 partecipanti € 1540 supplemento singola €210. Quota contante € 80. Il COSTI INCLUDE 7 notti in B&B, 5 cene ed un pranzo, le visite guidate ed entrate ai giardini, pulmino per tutta la durata del viaggio, accompagnatrice Viaggi floreali.

Il viaggio NON INCLUDE il volo, le bevande a cena, assicurazione di cancellazione disponibile ad €65, tutto quanto non espresso nelle voce IL VIAGGIO INCLUDE.

Pre prenotare, compilare il modulo qui di seguito:

Rispondi