La selvaggia Cornovaglia

Cari amici, sono rientrata oggi dal mio viaggio esplorativo in Cornovaglia. Viaggio nato dalla curiosità di conoscere Rebecca Stuart del ‘Garden Gate Flower Company’ di Fowey, una piccola fattoria che produce fiori da taglio biologici, per poi comporre le più delicate ed armoniose composizioni floreali che abbia mai visto.

sposa

Ho conosciuto Rebecca quando mi ha contattata per organizzare la vacanza per la sua famiglia in Toscana, ed essendo rimasta molto affascinata dalla sua realtà mi sono immediatamente organizzata per andarla a trovare e scoprire così una zona per me nuova dell’Inghilterra.

Preparando il viaggio ho avuto la possibilità di addentrami nel recentissimo filone britannico di entusiasmo per i fiori biologici a km zero. Interesse sano, eticamente corretto e patriotticamente intelligente che ha visto molte comunità sostenere piccolissime imprese di donne che hanno fatto della passione per i fiori un nuovo modo per sostenere la famiglia in un momento di grossa crisi.

Eccoci al Garden Gate
Eccoci al Garden Gate

Dal 2008 infatti, l’Inghilterra vive una grossa crisi economica che ha lasciato senza lavoro numerose famiglie. Gli inglesi in questo sono davvero ammirevoli; in momenti di crisi scelgono politiche intelligentemente solidali. Si aiutano tra loro, comprano e spendono localmente per sostenere l’effettiva economia del mercato locale.
E quindi anche tante giovani e meno giovani mamme senza lavoro hanno iniziato a sfruttare il back garden, che quasi tutti hanno, per coltivare fiori in maniera biologica e fare decorazioni di ogni sorta per incrementare gli introiti della famiglia e tirarsi su il morale. E’ stato bello vedere che questa bella attività accomuna molte donne che collaborano volentieri, creando momenti di condivisione e scambio, nonchè di sostegno e divertimento.

E così, prima di partire, ho preso contatto con altre 3 donne fioriste di diverse contee, per conoscere anche la loro storia…. ed il viaggio si è trasformato in un viaggio nel Somerset, Cornovaglia, Dorset e Oxfordshire, un viaggio al femminile che mi ha profondamente segnata.

British delight! peccato non aver visto gli anemoni fioriti...
British delight! peccato non aver visto gli anemoni fioriti…

Muretti di felci

Per evitare di farci maledire sulle rotonde complicatissime della Cornovaglia abbiamo pensato di chiedere pazienza per la nostra guida italiana.... ha funzionato!
Per evitare di farci maledire sulle rotonde complicatissime della Cornovaglia abbiamo pensato di chiedere pazienza per la nostra guida italiana…. ha funzionato!

La bellissima compagnia di Laura Vaccari, la mia creativa cugina artista dei fiori, ha contribuito a dare a questo viaggio un’impronta delicatamente sentimentale, rallentando i ritmi e lasciando la porta aperta allo stupore puro davanti a persone, posti, climi, giardini, cibi.

Il viaggio è iniziato facendo visita a Jan, di JW Blooms nella sua piccola azienda nel Somerset. Jan ha iniziato nel 2006, è stata una delle primissime donne che hanno affrontato la perdita del lavoro (lavorava per la BBC a Londra) con questa avventura. Essendo stata tra delle prime, ha imparato dai suoi stessi errori, esperienza che l’ha resa generosa e per nulla gelosa della sua conoscenza. Nonostante la giornata fredda e piovosa ci ha portato nel suo giardino da taglio condividendo moltissimi dei suoi trucchi del mestiere.

La piccola serra di Janet al JW Blooms
La piccola serra di Janet al JW Blooms
JW Blooms
JW Blooms

I suoi punti forti sono sicuramente la profonda conoscenza delle tecniche biologiche di coltivazione dei fiori e la maestria nelle decorazioni di grandi dimensioni. Ama infatti fare ghirlande da soffitto e grandi globi di fiori da appendere. le sue entrate maggiori derivano dalle decorazioni per matrimoni e dai laboratori di decorazione floreale e pianificazione di giardino da taglio…. e la domanda ci è nata spontanea…’Perchè non includere un bel laboratorio nel prossimo viaggio floreale’?

La nostra seconda giornata invece ci ha portato a visitare il bellissimo giardino di Ken Caro, alle porte della Cornovaglia. Per arrivarci abbiamo fatto delle stradine di campagna improbabili, con palme, felci giganti, ruscelli e colline macchiate dal bianco delle pecore. Il giardino offre bellissimi panorami, due stagni con piante acquatiche, magnolie, bambù e tante piante inusuali. Eccovi una foto:
IMG_1666

Il terzo giorno siamo andate finalmente a conoscere Rebecca al ‘Garden Gate Flower Company’ dove abbiamo trovato anche un pò di sole! E’ stato molto bello vedere la grinta di queste due ragazze giovani, entrambe mamme di due bimbi piccoli. Hanno iniziato da un anno circa e le cose stanno andando molto bene. Hanno avuto numerosi riconoscimenti e articoli su riviste importanti come Country Living. Abbiamo deciso che faremo dei laboratori di composizione floreale da loro… non vedo l’ora!

Oddio, sembro Gianburrasca! Comunque, queste sono Maz a sinistra e Becca a destra!
Oddio, sembro Gianburrasca! Comunque, queste sono Maz a sinistra e Becca a destra!

Quando in Cornovaglia abbiamo soggiornato in diversi B&B, uno ci è piaciuto particolarmente sia per la posizione strategica, la vicinanza al mare e per la qualità delle stanze e del servizio… nonostante il grigiore di fine ottobre ci sembrava di essere in estate grazie ai colori caldi, le verande luminose e la brillante ospitalità di Jayne.
IMG_1667 IMG_3023 IMG_3047

 

Abbiamo quindi deciso di esplorare le coste, scoprendo così i meravigliosi villaggi di Polperro e di St Ives.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...