Inno all’Autunno 3-4 ottobre 2020 in Friuli e Veneto

fotoracconto, Programma di viaggio

Weekend Tra Friuli e Veneto

Festeggiamo insieme l’arrivo dell’ autunno con due giorni lenti ma densi di bellezza tra fiori e storia.

Vi invito a conoscere i luoghi da me piu amati in veste autunnale tra Friuli e Veneto.

Inizieremo il nostro weekend nei pressi dell’uscita dell’autostrada di Sacile Ovest alle ore 9,30 per andare insieme alla scoperta di un antico borgo rurale di origini medievali perfettamente conservato e rimasti nelle mani della stessa famiglia dal 1780. Nel 1965 il conte Brando e la contessa Cristiana affidarono al paesaggista inglese Russell Page la riorganizzazione e l’ampliamento del parco: gli alberi centenari vennero affiancati da rare essenze.
Il parco paesaggistico e’ elegante ma sobrio, romantico ma senza affettazioni, con i suoi specchi d’acqua originati da acque risorgive, boschetti di conifere, latifoglie, splendidi esemplari di rose e orchidee rare, coltivati nel parco e nella serra che potremo vivere con tranquillita’ assieme al fascinoso giardiniere.

Oggi Villa Brandolini d’Adda e’ una splendida azienda agricola a conduzione biologica, produce ottimo vino e farine antiche, con grande attenzione alla conservazione della biodiversità. Finiremo la nostra visita con una degustazione dei loro vini.

A sola mezz’ora di macchina ci dirigeremo verso l’antichissimo Castello di Cordovado dove, dopo un prelibato e romantico light lunch alla Caffetteria del Borgo ‘Se son Rose’, saremo accompagnati da Benedetta Piccolomini nella visita dell’antico parco segreto dentro le mura. Parco curato con tanto amore ed attenzione (con metodi biodinamici) che ha visto crescere numerose generazioni dei Piccolomini, antichissima famiglia italiana.

Fine visite verso le 17.

Per chi desidera rimanere con noi la notte, abbiamo prenotato al fascinosissimo Albergo al Sole di Asolo, la perla nascosta del Veneto collinare.

Domenica 4 ottobre 2020

Incontro alle ore 10 all’albergo al Sole con la nostra guida che ci portera’ a scoprire i segreti di questo affascinante borgo medievale e dei suoi personaggi illustri. In particolare ci soffermeremo sulla figura di Freya Stark famosa per i viaggi in Medio Oriente, che intraprese a trentaquattro anni e la accompagnarono fino alla vecchiaia. Si occupò di cartografia, archeologia e durante la seconda guerra mondiale lavorò per il governo britannico. Morì centenaria ad Asolo che iniziò a frequentare da bambina (qui risiedeva una piccola comunità di inglesi, tra i quali il pittore Herbert Young, amico dei genitori e figura di riferimento per lei e la sorella Vera), e che divenne in seguito il suo buen retiro.

È stata una delle più grandi viaggiatrici del Novecento, oltre che la caposcuola del travel writing e una delle icone più importanti della libertà e dell’emancipazione femminile. I luoghi che la Stark attraversò erano zone “calde”, allora come oggi, e le puntuali e appassionate descrizioni a cui affidava la sua interpretazione e le sue emozioni consentono al lettore di immergersi nella magia di intere regioni, ora difficilmente accessibili. Visiteremo la sua casa ed il suo giardino oltre al resto del borgo. Durata della visita 2 ore.

Avremo un’ora libera per il pranzo prima di andare verso Padova dove concluderemo il nostro weekend nel romanticissimo giardino Paradis des Papillons di Michele Calore che in questo momento offre lo spettacolo inimmaginabile di astri, ultime rose, graminacee fiorite, bacche e primi colori autunnali.

Fine delle visite ore 17 circa.

Sabato Costo della singola giornata Euro 70 a persona, incluse tutte le visite guidate e degustazione a Villa Brandolini. Incluso il light lunch a Cordovado a base di insalata di orzo, pasticcino e caffe’.

Domenica Costo della singola giornata Euro 70 inclusa visita privata con guida ad Asolo e Villa Freya, visita privata a Paradis des Papillons con caffe e pasticcini.

Costo del weekend con Notte ad Asolo, prima colazione, tutte le visite, cena gourmet, il pranzo del sabato. Euro 350 in camera doppia/matrimoniale

PER PRENOTARE IL WEEKEND INTERO compilare il modulo qui di seguito

Colori autunnali del Piemonte 21-25 ottobre 2020

Programma di viaggio

Un viaggio in formula self-drive per scoprire gli angoli meno conosciuti di questa terra magica, a spasso tra giardini, parchi, vivai, castelli e vigneti. Un viaggio autunnale per godere di intensi colori e sapori nella tranquillità che caratterizza il nostro andar lento tra fiori e giardini.

Programma di massima:

21 ottobre

ore 10 Ritrovo al Parco della Burcina a Biella per visita guidata con il direttore Fabrizio Bottelli. Una passeggiata botanica nel fascinoso parco all’inglese creato dalla famiglia Piacenza, godendo dei liriodendri e ginkgo ormai dorati e lo splendido panorama circostante. Scopriremo i retroscena di questa famiglia di magnati dell’industria tessile.

Dopo pranzo, sempre con Fabrizio Bottelli andremo al Parco monumentale di Oropa, un cimitero monumentale degno di una capitale Europea, nascosto in una antica faggeta dal sapore mistico.

Notte al Bucaneve, splendido hotel all’interno dell’oasi Zegna – altra realtà superlativa del Biellese.

22 ottobre 2020

Visita al giardino privato della famiglia Zegna, opera dell’architetto Porcinai. Visita al museo della lana di Casa Zegna, per scoprire l’avvincente storia di Ermenegildo Zegna, la costruzione della sua strada panoramica e apprezzare l’ingegno di quest’uomo che per amore della sua terra ha creato un impero.

Nel pomeriggio visita al Vivaio Erbario della Gorra – una delle realtà più ricche ed interessanti nel panorama delle piante perenni in Italia. bellissimo giardino espositivo ricco delle fioriture copiose di fine estate.

Notte a Grinzane Cavour Hotel Casa Pavesi

23 Ottobre 2020

Oggi faremo una bella camminata nelle Langhe, alla scoperta dei suoi vigneti e panorami indimenticabili. Faremo una degustazione coi fiocchi alla Cantina Ceretto e avremo tempo per conoscere la città di Alba.

Notte a Grinzane Cavour Hotel Casa Pavesi

24 ottobre 2020

Oggi andremo a far visita ad un nuovo amico nel suo giardino classico ma non troppo. Luigi Martoglio ci accoglierà personalmente in questa  esplorazione. Nel pomeriggio andremo al privatissimo Castello di Malingri, dove la proprietaria ci guiderà alla scoperta della sua storia e dei suoi vini, a fine giornata dopo esserci sistemati nei nostri alloggi, faremo una bella passeggiata nel parco storico del Torrione.

Notte al Torrione di Pinerolo 

25 ottobre 2020

Oggi passeremo la giornata al Castello di Masino dove oltre a visitare la splendida realtà curata dal Fai, potremo gioire della allegra atmosfera della manifestazione ‘Tre giorni per il Giardino’ – il più antico e curato evento di mostra mercato del giardino colto d’Italia, dove siamo stati invitati dalla direttrice in persona, con precedenza sull’acquisto dei biglietti.

Costo del viaggio per minimo 8 persone € 730 in camera doppia/matrimoniale. Quota contante euro 50.

Il costo include 4 notti B&B, 2 cene, 2 pranzi, tutte le visite menzionate e degustazioni, programmazione e accompagnamento Viaggi Floreali.

Non include il trasporto (self drive), le bevande alcoliche ai pasti, tutto quanto non espresso alla voce include.

NB: AVENDO PRECEDENZA SULL’ACQUISTO DEI BIGLIETTI DOBBIAMO AVERE IL NUMERO DEFINITIVO DI PARTECIPANTI ENTRO E NON OLTRE IL 27 SETTEMBRE.

Per prenotare – compilare il modulo qui sotto:

Slovenia nascosta 2-4 ottobre 2020

fotoracconto, gardening trip, Programma di viaggio

La Slovenia non ha quasi avuto casi Covid e dopo un solo mese ha dichiarato la fine dell’epidemia. La situazione e’ sotto controllo, tutti sono molto osservanti delle regole e velocemente si sono adeguati alle disposizioni imposte.


Io vivo in Slovenia e mi sento tranquillamente di portarvi con me in sicurezza. Non c’è la necessità di tampone al rientro dalla Slovenia, e i luoghi da noi visitati sono assolutamente sicuri e lontani dai centri abitati.

Programma:
2 ottobre: Ritrovo alle 9 al confine di Trieste Fernetti per attraversare insieme, ognuno con il proprio mezzo, i controlli e partire verso la campagna a est di Ljubljana.
Da qui viaggeremo indietro nel tempo attraversando la valle di Loški Potok, dove con la nostra guida locale andremo a camminare alla scoperta delle antiche tradizioni agricole godendo di paesaggi ormai dimenticati. Dopo un picnic nel bosco raggiungeremo a piedi il bellissimo giardino di Lidia Knaus, un giardino dalla grande raffinatezza e varietà botanica, oltre ai panorami impagabili. Da qui riprenderemo le macchine e andremo al nostro alloggio Gostilna Rakar.

Sabato 3 ottobre

Oggi saremo ospiti di amici speciali nei loro giardini carsici nella zona di Šetvid pri Stični. A piedi scopriremo la zona con brevi ed interessanti passeggiate panoramiche per raggiungere un antico insediamento dove pranzeremo all’aperto sulla terrazza panoramica della baita. A guidarci in questa esplorazione il signor Vesel, presidente della Corte dei Conti Slovena, e tra le altre cose, dell’Associazione slovena dei bei giardini privati e autore di diversi libri sull’argomento. Vedremo il suo giardino e quello di un vicino, creato dal giardiniere poeta Miha Suliman.

Nel tardo pomeriggio ci trasferiremo alla Gostilna Rakar, dove gusteremo una splendida cena gourmet.

Domenica 4 ottobre

Al mattino andremo a far visita a Miha Suliman nel suo eremo vicino Grosuplje. Vivaio d’eccellenza di piante da ombra e non solo, il suo paradiso in collina è tra i luoghi più affascinanti di Slovenia. Lui è un vero poeta della botanica. Ci fermeremo a pranzo con lui e avremo modo di imparare tantissimo.
Rientrando faremo una vista speciale vicino a Ljubljana.

Finiremo le visite verso le 17.

Costo weekend 420 euro a testa con due cene gourmet, due pranzi, tutte le entrate. Formula Self Drive 

Val d’Orcia tra giardini e natura

laboratorio floreale, Programma di viaggio, Senza categoria

Il Senese e’ un’altra zona dove ho abitato e lavorato, e mi e’ sempre rimasta nel cuore – soprattutto la Val d’Orcia.
Avendola vissuta lentamente a piedi e in bicicletta ha lasciato ricordi di grande serenità legati al suono del grano accarezzato dal vento, i suoi grilli e cicale, le vedute ampissime sui colli dolci secorati da ulivi e vigne e soprattutto la continua mutazione cromatica delle crete al passare delle nuvole. Una terra magica e nutriente per tutti i sensi.
La nostra proposta completa comprende 3 notti a Bagno Vignoni, due giorni pieni e due mezze giornate di passeggiate e visite, ma le giornate sono modulari e siete i benvenuti anche solo per una o alcune delle giornate.

Date proposte 2-5 luglio 2020.

Giorno 1: Ritrovo a Bagno Vignoni alle 16. Sistemazione in B&B Il Loggiato e a seguire faremo una passeggiata conoscitiva dell’affascinante borgo immergeremo i piedi nelle sue acque termali per iniziare a rilassarci davvero. Ceneremo a base di prodotti tipici cucinati per noi dalle nostre ospiti.

Giorno 2: Oggi andremo a passeggiare tra le vigne fino a raggiungere la bellissima San Qurico in compagnia di una guida localissima che condividera’ con noi i suoi ricordi delle antiche tradizioni contadine. Dopo un pranzo al sacco ci dirigeremo a Montepulciano per visitare il giardino mediterraneo di nuovissima concezione a Villa Trecci. Proseguiremo con una passeggiata in paese e Non manchera’ una visita con degustazione ad una delle migliori aziende di Montepulciano. Cena libera.

Giorno 3: Oggi faremo un’esperienza davvero speciale dalle nuove amiche di Puscina Flowers: coltivatrici di fiori biologici nell’azienda di famiglia che hanno rilevato e trasformato. Puscina Flowers e’ una realta’ unica in Italia, una fattoria moderna dove si producono fiori da reciso in modo biologico e sostenibile, situata sulle dolci colline panoramiche della Valdorcia. Passeremo la mattinata a scoprire questo mondo unico per poi fermarci a gustare un light pranzo panoramico e bucolico. (Per chi lo volesse, dopo pranzo c’e’ la possibilita’ di fermarsi e fare una laboratorio di composizione floreale con i fiori appena raccolti).

Dopo pranzo andremo a fare due passi nella vicina e splendida Pienza, la citta’ rinascimentale per eccellenza, voluta e fatta costruire da papa Piccolomini, originario proprio di questa zona. Famosa per le sue viuzze romantiche e per il suo pecorino, a Pienza ci si torna sempre volentieri. Proseguiremo per Monticchiello, prezioso Borgo medievale dalla bellezza unica percorrendo le iconiche strade cipressate. Rientro e cena a Bagno Vignoni.

Giorno 4: Oggi andremo a visitare il giardino di Villa la Foce, elegante disegno che unisce il rigore geometrico del giardino formale, disegnato con gusto dall’architetto inglese Cecil Pinsent, alla morbidezza del paesaggio circostante.

Saremo liberi di rimanere a pranzo alla loro caffetteria ‘del dopo lavoro’ oppure salutarci prima per fare rientro a casa.

Promozione fino al 20 giugno Euro 480 a persona in camera doppia/matrimoniale include 3 notti al Loggiato di Bagno Vignoni, tutte le entrate e visite menzionate, due cene ed un pranzo a Puscina. Supplemento singola Euro 120; Dopo il 20 giugno il costo sale a 580 euro a testa in camera doppia.

Slovenia sconosciuta tra giardini privati e natura

fotoracconto, Programma di viaggio, video

Avendo finalmente chiarezza sulle disposizioni transfrontaliere che prevedono nessuna quarantena in entrata o in uscita dalla Slovenia per i cittadini italiani e liberta’ di entrata in presenza di prenotazione dimostrabile per pernottamento, abbiamo creato questo weekend alla scoperta di angoli di paradiso del tutto sconosciuti ad una sola ora dal confine con Trieste.

Programma: Ritrovo alle 9 al confine di Trieste Fernetti per attraversare insieme, ognuno con il proprio mezzo, i controlli e partire verso la campagna a est di Ljubljana.

Oggi saremo ospiti di amici speciali nei loro giardini carsici nella zona di Šetvid pri Stični. A piedi scopriremo la zona con brevi ed interessanti passeggiate panoramiche per raggiungere un antico insediamento dove pranzeremo all’aperto sulla terrazza panoramica della baita. A guidarci in questa esplorazione il signor Vesel, presidente della Corte dei Conti Slovena, e tra le altre cose, dell’Associazione slovena dei bei giardini privati e autore di diversi libri sull’argomento. Vedremo il suo giardino e quello di un vicino, creato dal giardiniere poeta Miha Suliman.

Nel tardo pomeriggio ci trasferiremo alla Gostilna Rakar, amici di famiglia di Tomaž Vesel dove gusteremo una splendida cena gourmet.

Domenica 21 giugno

Al mattino andremo a far visita a Miha Suliman nel suo eremo vicino Grosuplje. Da qui ci sposteremo a sud passando da una bellissima grotta carsica, per capire fino in fondo la natura di questa zona. Ci fermeremo a pranzo in una rinomata trattoria tradizionale prima di andare a trovare Lidija Knaus e suo marito nel loro giardino panoramico sulla iconica campagna slovena fatta di boschi, colli irti e faggete popolate da orsi.

Finiremo le visite verso le 17.

Costo del weekend; 280 euro a testa. Il costo include una notte a Rakar in camera matrimoniale (20 euro supp singola), una cena, il pranzo del sabato, tutte le visite menzionate, organizzazione ed accompagnamento Viaggi Floreali.

Il Costo non include il trasporto e tutte le spese ad esso correlate, le bevande alcoliche ai pasti, il pranzo della domenica.

Per prenotare, compilare il modulo qui sotto.

Per partecipare in giornata senza i pasti inclusi il costo e’ di Euro 50 a giornata.

Dal giardino al centrotavola

donne di fiori, Fiori biologici, Giardini inglesi, laboratorio floreale, Programma di viaggio, Senza categoria

Un viaggio dedicato a chi già lavora coi fiori ma anche a chi ama la decorazione floreale e desidera coltivare i materiali necessari per realizzare le proprie creazioni, e a chi semplicemente vuole vivere attivamente la bellezza dei fiori in tutte le sue forme.

Facendo base nell’Oxfordshire, ci inoltreremo nella campagna inglese per visitare alcuni giardini storici tra cui Chenies Manor e Blenheim Palace, oltre ai Waterperry Gardens, un tempo la prima scuola agraria per donne nel periodo di massima fioritura delle dalie e delle perenni di fine estate.

Ma soprattutto passeremo una giornata insieme a Rachel Sigfried, proprietaria della flower farm Green and Gorgeous, che mostrerà la sua realtà imprenditoriale dedita alla coltivazione locale di fiori biologici.

Rachel utilizza i propri fiori, unitamente ad elementi raccolti in natura, per creare composizioni floreali dal carattere “wild and vintage” che tanto profondamente hanno influenzato lo stile inglese contemporaneo di composizione floreale. Il tutto in linea con il recente movimento “no floral foam” che, in un’ottica di ecosostenibilità, prevede l’utilizzo di tecniche di composizione non inquinanti.

Ciascuna partecipante avrà libero accesso ai fiori coltivati nella farm, decidendo in autonomia la propria palette di colori, che verranno successivamente utilizzati per la realizzazione di due composizioni sotto la guida di Rachel.

Durante la giornata Rachel ci darà una serie di consigli e suggerimenti sul condizionamento dei fiori, il loro utilizzo e soprattutto tante tecniche per comporre senza la classica spugna per fioristi.

PROGRAMMA

Giorno 1

Ritrovo a Stansted ore 10 e partenza per Chenies Manor, la prima tappa del nostro viaggio. Il giardino della residenza di Chenies aprirà solo per noi per permetterci di ammirare la fioritura delle dalie, nel periodo di sua massima fioritura.

Successivamente ci sposteremo verso i Waterperry Gardens, sede della prima scuola femminile di agraria fondata nel 1932 da Beatrix Havergal e oggi un giardino vivaio di grande bellezza. Successivo spostamento verso il grazioso paese di Wallingford dove alloggeremo allo Shillingford Bridge Hotel.

Giorno 2

Oggi passeremo la giornata da Green and Gorgeous, una flower farm dove si coltivano in maniera sostenibile fiori da taglio. Fondata nel 2008 da Rachel Sigfried con l’obiettivo di portare la bellezza delle fioriture tipiche del giardino inglese nel mondo dei fiori recisi e quindi della composizione floreale.

Dapprima visiteremo la fattoria e apprenderemo come funziona una flower farm. Successivamente potremo dare sfogo alla nostra creatività scegliendo il materiale vegetale delle nostre composizioni. Rachel ci darà una piccola dimostrazione insegnandoci una serie di trucchi importantissimi per chi vuole comporre senza spugna.
Dopo un pranzo leggero a chilometri zero, potremo finalmente cimentarci noi stesse nella realizzazione delle nostre creazioni, che porteremo a casa con noi. Più in particolare realizzeremo un bouquet ed un centrotavola in vaso, il tutto rispettando e valorizzando le linee naturali dei materiali vegetali a disposizione.

Rachel ci fornirà anche alcune indicazioni pratiche su come fotografare i nostri lavori per poterli valorizzare al meglio in formato digitale.


Giorno 3

Partenza per Blenheim Palace, residenza ufficiale dei Duchi di Malborough da oltre 200 anni, casa natale di Winston Churchill. Oltre a visitare la residenza, passeggeremo per il suo favoloso parco progettato dal più importante paesaggista inglese Lancelot Capability Brown.

Rientro in aeroporto per le ore 16. Volo di rientro dopo le ore 18.

Costo del viaggio: € 1210 in stanza doppia, € 1310 in stanza matrimoniale ad uso singolo.

Il costo comprende due notti B&B, workshop presso Green and Gorgeous, pranzo presso Green & Gorgeous, pulmino e accompagnatore Viaggi Floreali per tutta la durata del viaggio, visita privata a Chenies Manor, entrata a Waterperry Garden and Blenheim Palace.

Il Costo non comprende il volo A/R per Londra, i pasti non menzionati, l’assicurazione  di cancellazione e tutto quanto non espresso alla voce ‘il costo comprende’.

PER PRENOTARE, COMPILARE IL MODULO QUI SOTTO

Meet the gardener: incontro con Michele Calore

gardening trip, Giardinieri, Programma di viaggio, riflessioni

‘Benvenuti tra i fiori

Il giardino nasce piano piano nel 2004,in una modesta striscia di terra argillosa nella pianura padana, piantumando giorno dopo giorno e conquistando metro dopo metro, riempiendosi di fusti, di foglie, di fiori, di frutti… diventa da un lato una piccola oasi personale di pace e benessere spirituale ed emotivo in un paesaggio sempre più antropizzato e dall’ altro un vivace laboratorio vivente, come una tela da dipingere e ridipingere in ogni stagione con materia viva quali sono le piante.
Così l’amore per il giardino cresce come da un seme, e fruttifica in felicità nell’amare un luogo che può essere un piccolo mondo, delimitato da un muro verde di siepi entro il quale tutto si dimentica e si riscopre, nell’atavico contatto con la natura tra piccoli prodigi e grandi spettacoli di apparenti semplici rituali.’           Michele Calore

Con queste parole Michele racconta il piccolo mondo che, assieme alla famiglia ha battezzato ‘Le Paradis des Papillons’ – il paradiso delle farfalle.

Nel 2017 ho avuto modo di conoscere Michele e di visitare Paradis de Papillons in diversi momenti dell’anno negli anni successivi. Non immaginavo, fino a quel momento, che nella argillosa a afosa pianura Veneta si potesse creare un giardino simile. Sono rimasta affascinata dalla pace e bellezza del luogo, ma soprattutto dalla serenità di Michele e della sua piccola, grande famiglia.

‘Quando pensi al giardino segreto, al giardino magico, quello romanticamente fiorito e popolato di animali eccentricamente belli…. in realtà stai pensando a Paradis des Papillons’ , pensai passeggiando in giardino la prima volta.

Non c’è angolo che non sia sorprendente per qualche motivo. Dai cespugli fioriti, alle fronde degli alberi che ospitano piante delicate e bisognose di riparo, alle siepi di essenze e colori diverse che creano quinte pronte ad esaltare ora una rosa ‘Sally Holmes’, ora un Philadelphus coronarius ‘Aureus’, ora un enorme Sambucus nigra ‘Black lace‘. I sentieri ondulati che timidamente si snodano in mezzo alla rigogliosa vegetazione perfettamente studiata con basse tappezzanti vicino al sentieri e perenni via via più alte ai lati, fino a fondersi perfettamente con le siepi. E quando ti sembra di non poter più esser sorpreso da nulla, ecco che ti si presenta un pavone bianco in tutta la sua maestosità tra una rosa rampicante ed un Eremurus.

Amore, sicuramente ciò che respiri è amore, comprensione (dei cicli naturali), rispetto (delle esigenze di piante, animali ed umani) e allegria (di tutti).

Ad aprile 2020 inizia il bellissimo percorso che Michele ha riservato per noi di Viaggi Floreali, invitandoci a vivere con lui un weekend in ogni stagione mettendo le mani nella terra, scambiandoci opinioni, esperienze e imparando a capire il giardino ed i suoi ritmi.

Non stiamo più nella pelle, e mancando ancora due mesi al primo incontro, abbiamo pensato di iniziare a conoscerlo meglio facendogli un pò di domande.

Viaggi Floreali: Che cosa significa per te fare giardino?

Spesso immergerci nella vita reale, nelle citta o semplicemente nell attività quotidiana ci procura stress anche inconsciamente. Per me fare giardino è ritrovare il rapporto con se stessi, con la terra con la quale abbiamo un rapporto indissolubile anche se molti non se ne rendono conto. Fare giardino è osservare la natura, riportare i ritmi al loro tempo, è coniugare attività mentale e fisica, è interpretare e sperimentare se stessi, i propri gusti, i propri sogni.

Chi o cosa ti ha maggiormente influenzato/ispirato nella creazione del tuo giardino?

Sicuramente giardini del nord europa, con verdi lussureggianti anche in piena estate. Sempre stato attratto da giardini selvaggi con piante da prateria su modello Piet Oudolf.

Che rapporto hai con gli errori in giardino?

Gli errori in giardino si commettono sempre come nella vita. Soprattutto al giardiniere vero che non è mai pago e vuole sperimentare continuamente piante nuove, nonostante i limiti che ci sono nel proprio terreno e clima e che ci sono in qualsiasi luogo in qualsiasi parte del mondo. Quindi dagli errori puoi avere molte altre scelte su cui dirotti il seguito. L’errore è costruttivo, basta non insistere sullo stesso. La scelta di oggi è sull’ errore di ieri.

In che modo, diresti, il fare giardino ha influenzato il tuo modo di vivere?

Beh, direi che avendo la fortuna di avere un pezzo di terra la mia vita ruota attorno ad esso. In giardino passo il mio tempo, incontro fantastiche persone con la stessa passione, coinvolgo mio figlio ho instaurato un rapporto forte beneficiando di meravigliosi vantaggi, lavoro, sperimento, rifletto, con l’orto produco una parte di cibo per la famiglia per una parte dell’anno… certo è sudato, ma mi restituisce molto.

Quali sono le dimensioni del tuo giardino e quante ore ci dedichi alla settimana?

Il giardino articolato è attualmente di 6000 metri, ma stiamo “consumando” tutto l’ettaro

Quante ore impossibile da quantificare. Diciamo in media uno due giorni, in certi momenti intensi, in altri rilassati.

Segui qualche principio fondamentale nel tuo modo di fare giardino?

Mi piace approfondire le esperienze di tutti ,poi le rapporto alla mia realtà e trovo un equilibrio adatto al mio ambiente e ai miei mezzi.

Che rapporto ha il tuo giardino con bambini e animali?

I bambini sono facilmente attratti da come è strutturato il mio giardino. Sentieri ed angoli da scoprire, boschetti e acqua. Gallinelle che attraversano, farfalle da inseguire…più spesso i pavoni…ed io che devo inseguire i bimbi perché non me li spaventino troppo… il pony…

Gli animali sono per la maggior parte liberi e fanno parte ormai dell’anima del giardino.

Dimmi 3 parole che ti descrivono come giardiniere

Non saprei rispondere… sono solo operoso!

Qui sotto una foto di Michele, anche co-autore del bellissimo libro auto prodotto da un gruppo da bravissimi giardinieri italiani – Il Giardino Svelato

michele-dsc_0014pp

Se vuoi iscriverti al Weekend 3-5 aprile 2020, puoi compilare il modulo qui di seguito:

Piemonte magico tra Castelli, rododendri, roseti e vigneti

Programma di viaggio

Costellato di castelli e dimore affascinanti, nonché di aziende vitivinicole di altissima qualità, il Piemonte è ricco di bellezze ora delicate, ora sfacciate, che meritano di essere visitate in ogni stagione.

Questo è un viaggio ideale da fare nella seconda metà di maggio per godere delle spettacolari fioriture del periodo. Iniziando dal Biellese troveremo vallette di rododendri ed azalee perfettamente fioriti, mentre scendendo verso il sud della regione godremo di magnifici roseti e peonie. Questo viaggio unisce la bellezza naturale a quella di giardini più belli ed interessanti,  alla maestria dei vivaisti d’eccellenza.

Nel viaggio andiamo a scoprire l’enogastronomia regionale e non ci facciamo mancare alcuni dei più bei castelli. La bellezza dei luoghi è notevole anche in altre stagioni in cui si avranno semplicemente fioriture diverse.

PROGRAMMA di MASSIMA

Giorno 1 Ritrovo alle 11 all’aeroporto di Torino ed alle 13 alla stazione di Santhià. Da qui andremo allo spettacolare Santuario di Oropa, immerso in un bosco fatato di faggio. Qui visiteremo il parco monumentale che caratterizza Oropa, con una camminata nella faggeta, il comprensorio del santuario ed il suo bellissimo Orto Botanico con il Direttore stesso, Fabrizio Bottelli. Prima di cena ci trasferiremo al bellissimo Hotel Bucaneve sulla Panoramica Zegna.

Giorno 2. Dopo una panoramica colazione andremo all’Oasi Zegna dove saremo catapultati all’inizio del 1900 con il racconto della visionaria opera di Ermenegildo Zegna, imprenditore illuminato che ha creato un impero della lana su questa montagna aspra e difficile, trasformando una società e la montagna stessa. Vedremo la strada panoramica fatta costruire da lui e ricoperta di rododendri spettacolari. In questa visita ci guiderà la nipote, Laura Zegna che ci aprirà anche le porte del giardino di casa disegnato dal paesaggista Pietro Porcinai. Continueremo visitando il museo industrial-artistico di Casa Zegna. Finiremo la giornata al Parco della Burcina, opera della famiglia Piacenza, un parco all’inglese con una valle di rododendri, liriodendri, alberi dei fazzoletti e molte piante affascinanti che visiteremo con il direttore dell’orto botanico di Oropa – Fabrizio Bottelli. Notte a Maglione, dalle amiche del BB Contessina Polda.

Giorno 3. Al mattino andremo a visitare il Castello di Masino. Inizialmente adibita a fortezza per il suo ruolo difensivo, il castello era cincordato da alte mura e da possenti torri di guardia, che però scomparvero dopo il Rinascimento per far posto ai magnifici giardini. Alla fine del Settecento la tenuta perse completamente il suo valore difensivo per trasformarsi definitivamente in una dimora di campagna adibita a feste, momenti di relax e attività ludiche. Tra le bellissime sale visiteremo il Salone da Ballo, una bellissima sala finemente decorata e con grandi finestre da cui si gode della vista sul verde del grande parco del castello. E poi la Sala degli Stemmi, la Sala dei Gobelins con le magnifiche tappezzerie ed il Salone degli Dei sontuosamente decorato così come la Galleria dei Poeti. All’esterno la grande Terrazza dei Limoni e la più piccola Terrazza degli Oleandri, da cui godere di un panorama davvero incantevole, immerso nel verde e nella pace della campagna piemontese. La tenuta di Masino è circondata inoltre da un enorme parco paesaggistico all’inglese con una importante collezione di alberi monumentali che scopriremo con una visita guidata. Dopo pranzo andremo in visita al Vivaio Peyron con le sue rose, clematis e ortensie favolose. Un vivaio che ha segnato l’inizio di un viviamo specialistico in Piemonte. Saremo guidate in questa visita da Anna Peyron e Saskia Pellon. Notte a Maglione, dalle amiche del BB Contessina Polda.

Giorno 4. Oggi dedichiamo la giornata ai vivai d’eccellenza. Faremo quindi visita ad un amico speciale che con la sua famiglia riproduce bellissime rose antiche e pianta da bacca – Maurizio Feletig. Dopo pranzo andremo in visita al Vivaio della Gorra. Ci sposteremo quindi ad Alba, dove continueremo con le cene prelibate. Dormiremo alla Locanda del Pilone hotel di charme con una stella Michelin per il ristorante dove domani faremo una cena speciale.

Giorno 5. Oggi staccheremo completamente l’attenzione dai giardini e andremo a godere dei panorami delle Langhe, assaggeremo i vini e i prodotti tipici, passeggeremo in natura e visiteremo la bella Alba. Andremo a La Morra per godere del panorama sulle Langhe, poi visiteremo Barolo, per finire faremo la visita guidata alla cantina Ceretto, con degustazione dei loro vini. Rientreremo per la cena gourmet e notte alla locanda del Pilone

Giorno 6. Al mattino visiteremo il giardino della nostra amica Rosanna Castrini, grande giardiniera e fotografa di giardini (che quest’anno ha firmato il calendario di Gardenia) a Pinerolo. Nel pomeriggio visiteremo con lei il castello di Manta d il centro storico di Saluzzo. Notte a Pinerolo all’interno dell’antico Torrione di Villa Doria, immerso nel parco del 1700 che visiteremo con piacere.

Giorno 7. Al mattino andremo in visita a Bramafam – il giardino privato di Paolo Pejrone, un luogo pieno di fascino e bellezza, nel pomeriggio faremo visita al giardino botanico di Villa Bricherasio, dove proprietario ci condurrà in una visita guidata di questo bel giardino all’inglese. Ci sposteremo quindi a Torino per la notte, alloggiando all’ Hotel Concord in centro.

Giorno 8. Giornata libera a Torino, Fine dei servizi

London secret gardens 5-7 giugno 2020

Programma di viaggio

Un fine settimana ricco di bellezza inaspettata nella metropoli più verde d’Europa.

Alloggiando a Marylebone in uno squisito B&B, ogni giorno esploreremo una zona diversa della città che conosceremo attraverso i suoi parchi e giardini meno conosciuti.

Una boccata d’aria fresca, un viaggio lampo stress-free prendendo solo il meglio della città. la lista completa dei giardini verrà fornita in privato per questioni di Privacy.

5 Giugno Ritrovo aeroporto londra stansted ore 9,30 am Parteza con pulman di linea per Baker street station. Qui lasceremo il nostro bagaglio in custodia per poter andare subito a godere della città. andremo in un bellissimo quartiere residenziale di Londra che ospita un vivaio antichissimo di squisita bellezza. Da qui saliremo sul tipico long boat e risaliremo Regent’s Canal fino a Camden Town. Da qui proseguiremo verso la brughiera Londinese dove rimarremo estasiati da tanta bellezza naturale unita ad uno dei giardini più romantici di Londra, con un panorama impensabile!

6 Giugno Oggi percorreremo il Tamigi in barca fino al South Bank centre. Da qui ci sposteremo a piedi in questa zona molto all’avanguardia nel gardening urbano, nonché molto artistica. Godremo di piccoli giardini nascosti, mercati gourmet, splendidi panorami sulla Londra più affascinante.

7 Giugno Dopo aver depositato i nostri bagagli a Baker Street station, andremo ad esplorare i giardini segreti del West End, tra cui alcuni firmati da designer, altri dei favolosi giardini mantenuti da volontari locali. Verso le 14 saremo a Baker Street per rientrare in aeroporto.

Viaggio per minimo 8 persone – massimo 12

Alloggio presso Luxury B&B a Marylebone. Tutti i trasporti per tutta la durata del viaggio, escluso il volo; accompagnatore Viaggi Floreali, 2 cene, tutte le entrate.

L’ordine delle giornate potrebbe cambiare in base al meteo, chiusure/aperture speciali.